I MASTER

TRANSITIONS

Siamo alle prese con una delle transizioni più intense e sfidanti di sempre. È possibile trasformare questa fase di crisi in un’opportunità di crescita? La risposta è sì, perché anche la crisi può essere un master.

I MASTER

TRANSITIONS

Siamo alle prese con una delle transizioni più intense e sfidanti di sempre. È possibile trasformare questa fase di crisi in un’opportunità di crescita? La risposta e sì, perché anche la crisi può essere un master.

Perché un master per la crisi?

La crisi è come una porta spalancata che lascia passare paura, incertezza, stress. Lifeed Transitions è l’unico percorso che accompagna aziende e persone a prendere consapevolezza che attraverso questa porta passa anche qualcosa di diverso: visione, intraprendenza, apertura mentale assieme ad altre nuove, potenti risorse. Sia a livello individuale che collettivo.

69%

dei dipendenti si aspetta che, per favorire il rientro, la propria azienda dia spazio ai pensieri e agli stati d’animo delle persone.

62%

delle persone dichiara di provare preoccupazione all’idea di “tornare alla normalità”, perché il futuro sembra ancora incerto.

68%

dei dipendenti ritiene che il manager ideale debba avere la dote dell’ascolto, oggi più che mai.

Per le Aziende

Il master Transitions mette a disposizione di HR e manager le informazioni di cui hanno bisogno per guidare le persone attraverso la transizione.

Le aziende si sintonizzano sui nuovi bisogni delle proprie persone mettendosi in posizione di ascolto, potenziano la propria capacità di innovare e, in generale, possono contare su un capitale umano più, forte, motivato, consapevole.

Per le Persone

Attraverso il master le persone vengono accompagnate nella gestione del cambiamento. A livello individuale le persone si sentono ascoltate e coinvolte nel processo di ridefinizione della cultura aziendale, diminuisce lo stress e si libera il potenziale creativo.

A livello collettivo Lifeed Transitions promuove l’interazione e il flusso delle conversazioni tra i partecipanti e li dota di uno strumento unico per co-generare soluzioni.

Se lo scopo è proprio quello di aiutarci a dare un nome alle sensazioni che proviamo e che cataloghiamo come stress e mostrarci che in effetti il nostro cervello lavora per farci affrontare al meglio tutto questo, non avrei voluto niente di diverso.

I Risultati 

Self management, relazione, gestione del cambiamento, innovazione: il master mette a frutto e potenzia le soft skill più critiche.

Il master rompe gli stereotipi, lascia spazio alla storia personale di ognuno, crea continuità lungo le varie fasi della transizione, abbassa l’incertezza e la sensazione di indeterminatezza:

  • si impara a stare con “ciò che c’è”
  • si scoprono nuove risorse
  • si riconoscono nuove dimensioni identitarie
  • si ricompone il proprio senso di sé

%

AFFERMA DI STARE ALLENANDO INTENSAMENTE LA CAPACITÀ DI GESTIRE IL CAMBIAMENTO

%

CITA SPONTANEAMENTE DI AVER APPRESO ALCUNE COMPETENZE

%

DICHIARA CHE IN QUESTA FASE STA ATTINGENDO ALLE PROPRIE DOTI DI APERTURA MENTALE

(fonte dei dati: sondaggio LBV, n. 1000 rispondenti, aprile 2020)

DA CRISI A OPPORTUNITÀ: LA VITA È UN MASTER IN SOFT SKILL.

 SCOPRI LIFEED TRANSITIONS

Scrivici e ti contatteremo per organizzare una demo live.